Far From Earth

Chronicles From Zeta Reticuli


6 Comments

Tы́сяча

Mille(mila) visite al blog !!!

Festeggiate con me !!! Weeeeeeeeeeeeeee

In realtà è probabile che mettendo assieme tutti i blogghi passati abbia superato “tranquillamente” le 10k visite (quello di libero, o ciò che ne rimane, attualmente ne conta ~6500), ma … ma non è un buon motivo per non festeggiareee :D (notare la doppia negazione per altro xD) E poi già che ci siamo festeggiamo anche per l’esame di CRI passato !!!

A mille(mila) altri visitatori (magari un po’ più loquaci eh ;) [parlo io poi :D] )

Advertisements


7 Comments

Theme

Ho cambiato tema come potete vedere :D Visto che oramai al lavoro ho “un pochino” di tempo libero, mi sono messo a fare le pulizie di primavera (a Novembre xD) del blog, così ho sistemato qualcosina.

Che ne dite? E’ un po’ più pulito e funzionale, poi i contenuti sono sempre gli stessi, per migliorare quelli ci vorrebbe un miracolo :D


1 Comment

Random ma non troppo

Ma si, mi prendo il pomeriggio libero per scrivere almeno un post decente che è troppo tempo che non ne scrivo uno. Ovviamente rimanendo al lavoro.

Va-beh, poi tra le prime due righe e questa continuazione sono passate almeno due ore*, durante le quali ho fatto di tutto (se non sbaglio anche del lavoro, per alcuni minuti … credo xD). Non che voglia dare l’idea di un nullafacente al lavoro, è solo che sono molto rapido nelle mie mansioni :D Scherzi a parte (ma fino a che punto? O_o), sto cercando di cambiare un po’ la gestione del blog, per l’ennesima volta, nel senso che sto cercando di riunire un po’ di cose che gestisco separatamente, un po’ di flussi di informazioni, opinioni ed interessi che credo riuniti potrebbero dare di queste poche pagine elettroniche una parvenza di blog quasi-normale.

Che poi, quando si parla di me, la normalità è qualcosa di quanto più lontano si possa immaginare (e non lo dico solo io, ma anche le eprsone che mi conoscono, quindi ocio ;) ). Chiaramente il tutto si innesta anche sul tentativo di rimettere assieme tutte le pezze dei passati blog in uno solo, per avere un qualcosa di organico se mai ( … e quando mai? xD) mi venisse la voglia, o venisse insanamente (sottolineo l’insanamente) a voi, di rileggere quello che scrivevo nel lontanissimo passatissimo (parliamo del 2005, epoca pre-laurea … eoni fa insomma). Però è cosa buona e giusta, visto che wordpress come casa non mi dispiace affatto (anche se i post li formatta non proprio come vorrei, ma almeno non fa scempii gratuiti come i vecchi siti -_-” ), e visto che qualcosa di decente l’avevo anche scritto ogni tanto, quindi vorrei rendervi partecipi del mio genio mwhawaawhahawhawhahwaa … ah non era un piano malefico di dominazione del mondo … mmm … ok ok, fate finta che non sia successo nulla :D

Comunque resta che i post vecchi li importerò un po’ per volta, piano piano, sperando di avere ancora tutto nei vari backup dei blog passati, compresi i commenti (moltiiissimi xD) e tutto il resto. Voi aspettate fiduciosi e vedrete ;)

* alle due ore dovremmo anche aggiungere che il post è rimasto come draft per un quattro mesetti buoni prima di essere completato. Così, tanto per fare salotto eh xD


Leave a comment

Scrivania

Probabilmente (vabbhé, diciamo pure certamente) non frega niente a nessuno, ma siccome sto pulendo (ancora) la mia stanza, ecco l’elenco (in ordine sparso, più o meno) di quello che ho sulla scrivania da dove sto scrivendo:

alla destra
-monitor CRT 14″ datato 1993, ancora funzionante
sopra il monitor:
-enciclopedia delle scienze garzanti (anno ’94) quasi completamente scollata
-dizionario di italiano anno ’82 (in stato imbarazzante)
-testo universitario di introduzione alla meccanica razionale
-riassunti di economia e progettazione di strutture aerospaziali
-testo universitario sulle strutture aeronautiche
-riassunto di strutture e materiali aerospaziali I
-riassunto di fluidodinamica
-appunti del corso di costruzioni aeronautiche II
-testo universitario “appunti sulla teoria dell’occupazione”
-pacco di fogli di brutta
a sinistra,
-scatola di floppy disk vuota, impolverata in modo imbarazzante
-Computer fisso che mi ha lasciato a piedi in luglio per un fulmine
Sopra il computer:
-2 quaderni, 1 block notes un sasso e il modem
-davanti al monitor di destra:
-tappetino per mouse (inutilizzato da almeno 3 anni)
-inserto di nweton “120 quiz” del 2003
-copia cartacea della mia tesi
-blocknotes più vecchio di me
-cover di un lettore cd smontato, con alcune sue componenti elettroniche
-pennello da china n° 2
-scacciamosche
-un settimanale aperto su un articolo circa Atlantide
nelle vicinanze del monitor:
-pacchetto di cerini svedesi
-penna montblanc ancora nella scatola
-troppi fogli con appunti, calcoli, schizzi
-manubrio da 1 kg usato come fermacarte
-dizionario tascabile di inglese
-righello da me realizzato
-barchetta di carta
-cerchiometro rotto
-goniometro rotto
-forbicina (è rotta) e delle forbicine integre
-stampa di una cartina
-ubicazione del negozio CHL più vicino
-ricevuta di una pizzeria
-pinzatta
-forbici
-calcolatrice scientifica solare (con batterie completamente scariche)
-biglietto da visita di un caro amico che lavora in Cina
-pietra parzialmente lavorata da finire
-pietra dipinta con caratteri hindi
-2 pennarelli indelebili neri
-cover con elenco delle canzoni di un CD
-ricevuta della mensa aziendale di 3 giorni fa
-un cacciavite a croce e uno piatto
-davanti al portatile:
-casse (assolutamente da pezzenti) del pc
-lime, minicacciaviti e pinzette varie
-caricabatterie del cellulare
-adattatore usb/ps2 per mouse
a destra del portatile invece ci sono
-microfono da pc
-guida alla programmazione PHP in ambiente linux
-elefante intagliato (grezzamente) nel legno proveniente dall’india
-post scritto a mano su un foglio di carta
-altri fogli sparsi con appunti, formule e schizzi vari
-cheats di Age of Empires
-minimotore trifase del lettore cd smontato
-motore di apertura del lettore cd
-mezzo nucleo di ferrite
-magneti fissi dell’impianto di focalizzazione della lente del lettore cd
-pubblicazione dell’istituto nazionale per il commercio estero su Shanghai
-custodia di un CD
-altri 2 post scritti a mano, risalenti a più di 8 mesi fa
-lettera di wind infostrada
-portafotografie
-cd di installazione del modem
-scontrino della libreria Giunti
-chiavetta usb da 512 Mb
-batterie ricaricabili di una lampada di emergenza
-4 tratto pen (2 rosse, una blu e una nera) e 3 penne (una rossa, una nera e una blu)
-pennarello per CD
-6 matite, una rossa (una Mephisto Cop 73P) 4 B2 e 1 B
-8 capicorda per connessioni elettriche
-un temperino
-un portafusibile in STL
-una gomma
-un tangram (regalo di mooolti anni fa)
-alcuni sassi
-una luce di localizzazione a led
-svariate viti di precedenti PC
-alcune foglie provenienti dagli alberi fuori dalla mia finestra.

Fortunatamente avevo già sgomberato un po’ di cose tempo fa, per fare posto al portatile che uso al posto del PC fisso, prima c’era un po’ più casino. Questa era 1 delle 3 scrivanie che ho nella stanza, vi lascio immaginare cosa ci sia sulle altre (vi do giusto un indizio, le scrivanie da sole sono alte 80 cm, con le mie cose arrivano anche a 150 cm).

So che non è parlare di me, ma un po’ in fondo ci assomiglia.


6 Comments

Ferie, sole e scottature

Come sapete anche quest’anno sono andato in ferie (ovviamente immeritate, come al solito), per ben due settimane tra l’altro. E dato che tornare in Italia per poi andarmene da qualche parte, seguire un identico rituale ripetuto di anno in anno, non é che sarebbe stato poi così interessante, ho preferito rimanermene in Portogallo. Anche perché, avendo un po’ di tempo libero, è bello poter viaggiare e conoscere questo paese che ha molto da mostrare.

Orbene, nota la mia proverbiale predilezione per il freddo, di certo la meta ideale sarebbe stata la Serra da Estrella, o per lo meno un qualche posto con una temperatura decente (vabbhé, mi sarei accontentato anche di qualcosa fino a 25°, anche se io patteggio più per una quindicina sotto). E invece, parlandone un po’ con gli amici di qui, mi hanno convinto a fare una “capatina” nell’Algarve.

Partendo dal fatto che io non sono il classico uomo da spiaggia (sono bradipo, ma stare a fare nulla disteso sulla sabbia ad accaldarmi non è proprio tra le massime aspirazioni, non riesco a non fare nulla o a stare fermo) la vacanza l’abbiamo impostata un po’ sul caso al caso :D Siamo partiti per fare un po’ di sano camping (anche perché non pianificando nulla era molto molto difficile trovare stanze ad Agosto), ma senza nemmeno una idea di dove e come accamparci. I primi tre giorni abbiamo “sfruttato” la casa estiva di una amica, poi ci siamo messi completamente all’avventura.

In pratica abbiamo girato tutto il tempo in macchina, visitando molto tra spiagge e città. Tra le cose che più mi hanno affascinato ci sono sicuramente la città di Sintra, ma anche Sagres e Lagos, le spiagge (specie quelle verso la Spagna) dove l’acqua è calda e le spiagge rosate e non troppo affollate, ma si sono distinti anche la natura ed alcuni paesaggi, per me assolutamente nuovi. Sintra è una città molto bella, non è grande ma è completamente restaurata e turisticamente da molto più di quanto non dia Porto (nonostante Porto abbia ben più monumenti e luoghi di interesse, ma è lasciato un po’ in decadenza), mentre a Sagres si può vedere un paesaggio spettacolare che da una vista unica sull’Atlantico, con un vento quasi costante a distogliere l’attenzione dalla calura.

Già durante il viaggio verso l’Algarve, mentre guidavo in autostrada, si poteva notare ai lati del cammino la terra che passava ad assumere via via tonalità sempre più rosse, partendo da un arancio tenue per arrivare ad un rosso corsa e mogano (e vi assicuro che passando in macchina a volte il paesaggio prende un aspetto surreale, con le rocce biancastre che si stagliano nella terra sabbiosa color mogano, mentre in lontananza i pochi cespugli impolverati o le rare piante di olivo e carrubo fanno capolino).

In spiaggia ci sono stato il minimo sindacale, giusto per scottarmi quanto serve per abbronzarsi (e anche un po’ di più, visto che io e le creme ci ignoriamo vicendevolmente, e in Algarve si arriva facilmente a 40º xD) e per godermi l’acqua calda e calma, ma mi è piaciuto più il girare per vedere le varie città, i paesaggi, lo scoprire una faccia del Portogallo che al Nord non si vede.

Lo so che le mie vacanze non sono le “classiche vacanze”, ma io sono così in tutto, lo sapete :D. Se volevate notizie più audaci non erano queste le vacanze adatte ;)