Far From Earth

Chronicles From Zeta Reticuli

Su Omero (Ovvero racconto di odissee moderne)

6 Comments


Prima di tutto vorrei chiarire che, non senza una punta di dispiacere, debbo dire che non ho mai letto l’Odissea di Omero, e quindi parlo essenzialmente per conoscenze acquisite con il tempo (citazioni da altri autori, porzioni lette in wikipedia, racconti e film vari). Ma soprattutto è necessario chiarire che Omero è solo un appiglio per parlare di quelle che poi sono le mie odissee, i miei viaggi di fortuna e sugli accadimenti relativi, e non tanto l’opera dello stesso. Già, perché i miei viaggi sono (o forse mi sembrano) tutto fuor che normali, classici e lineari.

Tempo fa, durante un periodo in cui ho riflettuto molto (e c’è direbbe troppo) sul senso della vita, mi sono accorto di come una delle mie caratteristiche innate è quella del viaggio. Mi piace viaggiare, conoscere, imparare, trovare un percorso verso una meta prefissata e godersi quello che stà in mezzo verso la meta, imparando quanto si para lungo la strada e distraendomi nel mezzo, lasciando libera la curiosità di vagare.

Qui intendo viaggiare quindi in senso più pratico e (penso) meno usuale del termine, ovvero non mi rifaccio “necessariamente” al viaggio come l’andare in vacanza od al visitare mete particolari/esotiche, non intendo il viaggio come intervallo naturale tra la vita di tutti i giorni ed una meta di relax (fisico e/o mentale che sia) ma più come esperienza in sè, come metro della meta prefissa, come parte fondamentale di un processo che è la vita.

Ma tornando all’idea centrale del post, le mie odissee nei viaggi :D E dunque vi racconterò un po’ del viaggio che ho fatto a Rolle (cittadina vicina a Ginevra), e poi quello che ho fatto ieri l’altro a Verona (e come non ricordare questo , oppure questo). Ma dunque dunque dunque, andiamo con ordine

Come sapete ad inizio Settembre sono andato a Rolle per via di un colloquio di lavoro. E ci sono andato in macchina xD Ma in fondo che volete, erano solo 900km (tra andata e ritorno) e una decina di ore di viaggio … -_-” Il tutto nasce da una casualissima(issimissima) opportunità lavorativa che mi offrono, e colloquio dopo colloquio arrivo alla proposta di un quarto incontro, però alla sede europea dell’azienda. La compagnia di selezione erroneamente (come scoiprirò in seguito -_-“) mi consiglia di andare in macchina invece che in treno, perché soluzione che riportavano essere migliore. A me non pesa guidare, quindi non vidi particolari problemi in quella opzione, certo 900km e svariate ore di viaggio non erano da poco, ma in fondo era fattibile. Certo, quando al colloquio ho detto di essere venuto in macchina mi hanno guardato un po’ strano, e quando poi mi hanno detto che di solito è molto (mooolto) più comodo arrivare in treno perché la stazione dista solo 5 minuti di taxi (e c’è il treno diretto Milano-Losanna, con fermata a Rolle) mi sono sentito non proprio un genio :D

Ma le cose più divertenti sono accadute in viaggio. Per esempio all’andata (ed al ritorno) ho sbagliato due volte uscita xD All’andata ero già ben oltre Novara, ed avrei dovuto svoltare a destra direzione Aosta, il condizionale implica che non lo abbia fatto però :D In realtà ero assorto nei miei pensieri, e così non ho guardato la strada che mi indicava il gps (che avevo messo in modalità silenzioso -_-“), quando sono tornato sul mondo dei vivi avevo superato la svolta ero oramai una decina di chilometri oltre, a metà strada da Torino xD Sono quindi uscito e rientrato, rimettendo subito l’audio al gps :D Chiaramente all’uscita (piccolerrima), vado verso il casello (due, entrambi automatici) e aspetto dietro un’auto … che chiaramente ci impiega una vita a pagare. Già, perché erano due inglesi che hanno sbagliato mettere il biglietto e la macchinetta ora chiedeva loro tipo 300€, e chiaramente la non reperibilità di un operatore nel raggio di chilometri non li aveva aiutati particolarmente. Dopo 10 minuti che ci spieghiamo facciamo la retro e andiamo all’altra macchinetta che (dopo sacrifici a Visnhu) ci lascia passare.

Continuando la strada verso il confine e il gpl è sempre meno, ed io ingenuamente penso che non sarà poi un grosso problema trovare un distributore data l’ascesa del gpl degli ultimi tempi … beh, mi sbagliavo xD Tra Bergamo ed il confine ho trovato due distributori di gpl (uno all’andata ed uno al ritorno), e quello all’andata era pure a secco !!! Quindi mi rassegno a fare un po’ di benza e sperare che oltre il confine ci siano distributori di gpl (chiaramente in svizzerlandia faranno il cioccolato migliore che ci sia, ma di gpl a quanto pare non ne hanno mai sentito parlare -_-“)

(continua… )

Advertisements

Author: Greg Icy Stark

Who am I ? Nothing but the shadow in your eyes, an unknown feeling, a chilly autumn wind.

6 thoughts on “Su Omero (Ovvero racconto di odissee moderne)

  1. io adoro spostarmi, anche per conto mio… tant’è che tornata martedì dalla cina, sono ripartita sabato in auto per andare a trovare un amico ad asti XD
    mi chiamano anima inquieta

    davvero è così difficile trovare distributori di gpl? da noi come siamo messi?

    • Anima inquieta? wow … anche se poi le anime inquiete non pianificano i viaggi, o no? :P ;)

      Da noi di distributori gpl ce ne sono in abbondanza, nel raggio di una ventina di chilometri ce ne saranno una decina almeno a Bergamo. Siamo troppo avanti :D (o tirchi xD)

      • beh… sono anima inquieta che pianifica XD almeno devo sapere dove stare a dormire, per il resto si vede (con guida turistica annessa u.u ovvio)

  2. ahahhaha manco io sono un genio visto che osno stata a cliccare (continua…) e senza capire per un minuto buono come mai non continuasse da nessuna parte!!!!!!!!!!!!!!!!!ahahahhaha

    • Ma tu sei stordita nature :D E’ il troppo girare e viaggiare in macchina, oppure sono le troppe botte alla testa al corso di ak-qualcosa ;)

      Cmq inizierò a breve a pianificare (con avvisi ed anticipazione per tempo) il mio solito passaggio romano di Dicembre, quindi occhio ;) ).

  3. Pingback: Su Omero (2) « Far From Earth

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s