Far From Earth

Chronicles From Zeta Reticuli

Tutto e nulla

8 Comments


Tutto cambia per non cambiare nulla. L’estate sta finendo, e un anno se ne va … beh quasi dai :D L’estate è agli sgoccioli, il fresco delle mattine tradisce un autunno oramai alle porte, e se di giorno il sole ci scalda ancora la pelle, i sensi e ancor più dentro l’anima, la notte da ritrovata nemesi torna condurre il gioco tra brividi e vestiti più pesanti.

Settembre arriva sempre troppo presto, c’è chi dice sia l’effetto ferie. Anche se poi queste ferie io le ho passate a casa, pacifico e tranquillo. Niente sbattimenti, niente pianificazioni di viaggi, quest’anno non volevo proprio andarmene da qualche parte. Dopo i dodici mesi precedenti passati a correre dietro ogni impegno volevo rimettermi un po’ in sesto, tornare al tempo scandito solo da sé stesso, dove il giorno segue la notte che segue il giorno, e non orari pianificati rigidamente o scadenze da non mancare (per quanto abbia fatto tutto di mia volontà e con estremo piacere, ma quest’estate volevo staccarmi un attimo da tutto quello).

Anche se poi, volente o nolente, non sono rimasto con le classiche mani in mano. A ritmi più “umani” si direbbe, ma comunque ho continuato a fare un po’ di jogging per non perdere l’allenamento ed ho dato una mano ad Enry a programmare un software gestionale per la sua novella compagnia.

Ma ora è settembre, ed un altro anno è scappato via rapidissimo. Un anno intensissimo, che ha visto un bradipo come me diventare lepre e muoversi agile tra millemila impegni, e ora che l’anno è passato si riparte da capo con gli stessi impegni. Anzi, con più impegni di prima. Certo, perché in questo periodo inizio a pianificare l’anno e mi sto trovando a pompare ancora più attività nello stesso tempo dello scorso anno. Forse due o tre attività ancora, qualcosa che mi occupi gli ultimi spiragli dove sebbene nemmeno la carta velina si avventuri io cerco di collocare attività nuove.

E poi. e poi l’offerta di lavoro, fulmine a ciel sereno, che arriva a fine luglio e io prendo sotto gamba. E’ solo un colloquio come tanti, si prova e poi si deciderà. E così dopo il primo e rapido se ne succede un secondo di colloquio, più approfondito. E poi un terzo, ancora più indagatore e serio. Ed a ogni tornata mi dico che è solo per vedere, cerco di convincermi che non ho intenzione di cambiare davvero lavoro, non per ora, non adesso, perché ho piani diversi. E poi arrivi alla richiesta di quarto colloquio, alla sede europea dell’azienda, con i vertici, ed inizio a impensierirmi, a cercare di capire cosa voglia davvero.

Perché forse non l’ho detto spesso, ma in quasi tutto io sono fortunato, sempre molto fortunato, tremendamente e sfacciatamente fortunato (esclusi i rapporti personali :D xD )

E ora vedremo il da farsi, vedremo la proposta e poi decideremo, per non decidere adesso, per non recidere qualcosa che forse non c’è ma che ho costruito e per cui avevo piani differenti.

Aspetteremo e vedremo, chiedendo consigli ai pochi amici sentiti e valutando ogni aspetto.

Pensando sempre troppo ed a tutto.

Advertisements

Author: Greg Icy Stark

Who am I ? Nothing but the shadow in your eyes, an unknown feeling, a chilly autumn wind.

8 thoughts on “Tutto e nulla

  1. già era piena la tua tabellina di inizio anno, ma… altri impegni ancora? :P diventerai una lepre stressata

    in bocca al lupo per la decisione da prendere per il lavoro

    • Ma no che lepre stressata :D e poi a me piace correre, ma tanto è quasi tutto in stand-by fino a quando non so cosa fare per l’offerta di lavoro. Vediamo lunedì 13, quando ho il 4° colloquio in Svizzera. Ma tu invece, come è andata l’estate ?

      • in ogni caso auguri (si può dire?).
        io quest’estate mi sono laureata :P come hai letto. sono stata al mare… mi ci sono anche ammalata (febbre alta e mal di gola) e mo’ sto cercando lavoro

  2. Ma come ammalata? xD In realtà non sei l’unica, anche un paio di amici hanno preso mal di gola ed influenza ad agosto, merito di piogge e tempo ballerino. Ma invece, ora che sei dottoressa cosa ti aspetti dal lavoro? che aspettative hai? Io mi ricordo che avrei voluto (ed ancora vorrei) fare ricerca, ma poi si sono parate d’innanzi altre possibilità che sono state molto interessanti, e che mi hanno portato a dove sono oggi. Certo, se potessi farei ricerca (necessariamente all’estero), ma per quella penso di avere ancora qualche anno a disposizione prima di abbandonare l’idea. Il lavoro che faccio è molto diverso da quanto ho studiato, ma si è rivelato interessante anche e soprattutto per gli aspetti che non conoscevo del mondo della produzione.

    • sì, so di non essere l’unica… però io stavo in sardegna T_T e non ha fatto brutto tempo!
      eh… ora che sono dottoressa, deBBo mettermi sotto con l’esame di stato per l’abilitazione (che sarà a fine novembre) e intanto spero che mi chiami qualche studio per cominciare a lavorare e fare un po’ di esperienza.
      il ricercatore qui è impensabile, al di là che non ho più voglia di studiare, dare esami e perdere tempo e soldi dietro all’università. anche se ammetto che fare un genere di lavoro come quello che, in parte, ho fatto per preparare la tesi, ovvero di ricerca in archivio e conseguente prodotto scritto, non mi è dispiaciuto. però… il destino del giovane architetto è quello di stare in uno studio a fare pratica per anni ed anni.
      tu cosa hai studiato? (probabilmente l’avevi scritto nel blog, ma non ricordo)

  3. ohi… com’è andato il colloquio?

    • Colloquio fatto, ma il viaggio è stato una odissea :D Lo raccontonei dettagli più avanti, ci sarà da ridere (anche perché io riesco sempre a incasinarmi anche nelle cose più semplici xD).

      Cmq, per l’altra domanda, ho fatto ingegneria aerospaziale, nel far west della ridente Bovisa :D (lato ingegneria, quello architettura era mooolto più antropizzato, aveva addirittura anche i baretti :D).

      Ma invece, come è andato il weekend?

      • uuh sì! ero in bovisa a fare architettura io. sì il lato ingegneria è ancora abbastanza selvaggio, anche se hanno costruito un sacco di edifici nuovi.

        weekend di lavoro XD in compenso parto per la cina la prossima domenica (shanghai e pechino)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s